FacebookTwitterEmailLinkedInCopia LinkFacebook MessengerCondividi

La primavera è sospesa e in genere questo è il momento di opportunità e di eccitazione – per i laureati in particolare. High-school è fatto e molti stanno progettando un allontanamento al college per la prima volta. Per i laureati, questo è il momento di iniziare la tua carriera. Ma siamo onesti. E ‘ stato l’anno scorso. Questo è ora. Mentre navighiamo in un mondo completamente nuovo nel bel mezzo di una pandemia, il tempo dell’ottimismo si è trasformato in incertezza. Molti di noi hanno bisogno di una guida nel tentativo di dare un senso a ciò che è prossimo e per i laureati, per fortuna, c’è aiuto.

Mike Doria è un allenatore di vita e carriera certificato con sede a Las Vegas. Lavora per motivare i clienti provenienti da tutto il paese per raggiungere un obiettivo, fare un cambiamento, e trovare un lavoro significativo – tutte le cose della massima importanza in questo momento. Senza un allenatore, la gente arriva a circa 1/3 delle possibilità disponibili. Doria aiuta i clienti a trovare nuove prospettive, nuovi lavori e raggiungere obiettivi attraverso la ragione, la realtà e la positività. Si potrebbe dire che è come la voce nella nostra testa che tutti abbiamo bisogno di ascoltare in questo momento.

Qui, delinea suggerimenti per i laureati che cercano di manovrare questo nuovo clima.

“I nuovi laureati devono dimostrare di essere seri e pronti a lavorare. Hanno bisogno di guardare e giocare la parte di un principiante entusiasta che è desideroso di imparare. Ciò significa spendere il 9 a 5 parte della giornata alla ricerca di lavoro, perfezionare i curriculum, e lavorazione lettere di copertura per ogni lavoro che si applicano per. Trovare un lavoro a tempo pieno usato per essere un lavoro a tempo pieno. Ora è un lavoro pieno e part-time sia con straordinari obbligatori e alcuni fine settimana.”

Mike Doria-Allenatore personale e di carriera

Grit Daily: garantire un lavoro post-laurea è sempre stata una preoccupazione per gli studenti. Cosa rende questo paesaggio attuale ancora più impegnativo?

Mike Doria: I massicci licenziamenti della pandemia di COVID-19 daranno sicuramente un po ‘ di dolore ai neolaureati e forse una delle sfide più difficili per la ricerca di lavoro che avranno nelle loro carriere professionali. In primo luogo, molte aziende sono in un congelamento delle assunzioni. Coppia che con 22 milioni di americani senza lavoro e la concorrenza sarà fuori classifica.

Alcuni potrebbero obiettare che sono mele e arance perché i nuovi laureati sono entry-level mentre altri sono più di medio livello o superiori. Vero. Tuttavia, le aziende hanno appena perso un sacco di soldi. Cercheranno di eliminare alcune posizioni, fonderne altre e ristrutturare le scale retributive. Siamo in un territorio in questo momento in cui le persone potrebbero dover entrare in una posizione precedentemente considerata troppo giovane per la loro esperienza. Puzza davvero. I nuovi laureati certamente hanno una possibilità e stanno andando a trovare lavoro. Ma hanno bisogno di passare da festeggiare a serio molto rapidamente. Prima della pandemia, un’apertura di lavoro poteva ottenere da 125 a 180 domande. Aspettatevi che il numero raddoppi o triplichi dopo la quarantena. E sii paziente, mentre le aziende si muovono lentamente. Non è raro andare da sei mesi a un anno senza trovare un lavoro.

GD: Quali sono alcuni modi in cui i laureati possono distinguersi dai veterani che cercano gli stessi lavori? Sta avendo una presenza digitale? Rete?

MD: Tutto quanto sopra e poi alcuni. I neolaureati sono tra i primi della Generazione Z ad entrare nel mondo del lavoro. Non sono Millennials. Quindi, sono già separati dalla maggior parte della forza lavoro generazionalmente. La Generazione Z non ama Facebook. Preferiscono Snapchat e Instagram. Personalmente non ho mai visto un post di lavoro su Instagram o Snapchat. Avranno bisogno di salire a bordo con Facebook. È una parte così grande di ogni azienda e business, non vedo come possano aggirarlo. Avranno anche bisogno di ottenere un profilo su LinkedIn e compilare il più possibile. Un abbonamento premium è anche un buon modo per connettersi con il potenziale capo o azienda.

I neolaureati possono anche distinguersi rimanendo nella loro corsia e rimanendo realistici durante la loro ricerca di lavoro. Sono entry-level. E ‘ dove tutti iniziano. L’applicazione per qualcosa di più grande sarebbe probabilmente una perdita di tempo e rallentare il processo di assunzione generale per tutti.

Se fatto correttamente, il networking sarà una grande strategia per i neolaureati. Avranno quasi bisogno di esaurire la componente di rete della ricerca di lavoro. Più connessioni, meglio è. Ciò significa raggiungere le Camere di commercio locali per raccogliere alcuni cervelli e ottenere un po ‘ di tempo faccia.

Se interrompono il loro tempo di ricerca di lavoro con una certa esperienza di volontariato, apriranno una strada potenziale fino al loro primo lavoro. Sembra grande su un curriculum, aiuta una persona a rimanere positivo, fornisce un’altra rete di persone a toccare e potrebbe tradursi in una lettera incandescente di raccomandazione. Per i nuovi laureati senza stage o esperienza di volontariato sotto la cintura, stanno iniziando in un territorio pericoloso. Uso volunteermatch.org e trovare un’opportunità. Responsabili delle assunzioni presso le aziende ora hanno il sopravvento come loro pool di candidati appena andato da poco profondo a profondo – molto rapidamente. Senza lavoro volontario o esperienza di stage, i nuovi laureati affonderanno.

GD: Ci sono aspetti positivi per i laureati in cerca di lavoro dopo COVID-19 che forse non esistevano prima?

MD: Forse questa è più realtà che rialzo, ma le aziende avranno posti vacanti da dipendenti che semplicemente non vogliono tornare indietro, se hanno l’opzione. Forse non gli piaceva il lavoro o sono stati bruciati — in entrambi i casi, è un’apertura. Questa pandemia ha anche dato ai capi la ragione necessaria per sbarazzarsi dei dipendenti sciatti e improduttivi. Quei punti, in alcuni casi, devono essere riempiti.

Il più grande vantaggio, credo, è che i datori di lavoro avranno molta più empatia e compassione per le persone. Abbiamo vissuto tutti questa quarantena insieme, quindi abbiamo avuto tutti delle difficolta ‘ da sopportare.

Un altro vantaggio è il numero di approcci che dovranno far galleggiare il loro nome. Con così tante persone senza lavoro, la gente sarà senza dubbio ottenere furbo e subdolo come ricerca di lavoro. Penso che i responsabili delle assunzioni e capi possono aspettarsi di ricevere e-mail e telefonate da persone in cerca di lavoro. Alcuni degli approcci o strategie che non volerebbero prima della pandemia potrebbero avere un uso più diffuso. La gente ha bisogno di lavorare. Scaleranno le montagne per farlo. E le aziende capiranno perché sta accadendo. Quindi, c’è un leggero vantaggio lì. Ma rimani sempre rispettoso in qualsiasi approccio tu usi.

Pro-Tip!

” I nuovi laureati potrebbero voler ricercare le competenze specifiche necessarie per i lavori a cui stanno applicando. Mentre possono avere bisogno di esperienza di lavoro per imparare le competenze che possono almeno essere consapevoli di loro in anticipo. I set di abilità sono ancora più grandi oggi. I nuovi laureati non dovrebbero essere sorpresi se dopo aver inviato una domanda di lavoro, ricevono un’e-mail dal datore di lavoro con un link a un quiz sulle competenze. Fa parte del processo di diserbo utilizzato dalle aziende oggi.”

GD: Come avresti navigato questa volta se fossi laureato?

MD: Se fossi un laureato in questo momento, avrei navigato questa volta nello stesso modo in cui ho fatto quando mi sono laureato nel 1998.

Due giorni dopo la laurea, ho iniziato il mio primo lavoro a tempo pieno nel campo per il quale ho conseguito la laurea. Questo perché ho fatto i collegamenti, inviato curriculum e ottenuto sul serio la mia carriera ben prima di iniziare. La concorrenza nel campo del giornalismo era feroce allora e non potevo permettermi di rallentare. Mi sono messo là fuori e ha dato i suoi frutti. Ho avuto un giorno tra la laurea e il mondo del lavoro per festeggiare.

Gli attuali laureati possono anche prendere in considerazione un lavoro part-time fino a quando non riescono a trovare un lavoro a tempo pieno o hanno entrambi solo per andare avanti un po’. Non è raro più di avere due posti di lavoro o un side-business.

Un atteggiamento negativo o avere un senso di diritto non sarà accolto molto bene. Vorrei incoraggiare i nuovi laureati alla ricerca di intelligenza emotiva e continuare a imparare su di esso. È qualcosa che tornerà utile per tutta la loro vita professionale e sarà la chiave per la maggior parte dei successi e dei fallimenti.

Su un curriculum, non ottenere fantasia o colorato e non mettere la tua foto su di esso. Anche, lasciare fuori qualsiasi affiliazioni religiose o politiche, così come i riferimenti. Le aziende chiederanno riferimenti se ne hanno bisogno.

GD: Quali sono alcuni no-no per i laureati quando si cerca lavoro in questo mercato?

MD: Per cominciare, non usare il curriculum sbagliato. Ci sono alcuni tipi di curriculum e nuovi laureati vorranno ricercare e utilizzare il formato di curriculum funzionale.

Pensato che potrebbe essere allettante, nuovi laureati non dovrebbero chiamare una società o gestore assumente chiedendo un aggiornamento o se il loro curriculum è stato rivisto. La società chiamerà se interessati.

Quando viene offerta un’intervista, non essere in ritardo e non andare a non aver fatto alcuna ricerca. Un candidato ha esattamente 24 ore dopo l’intervista per inviare un’e-mail di ringraziamento.

Suggerimento pro!

” Nella breve e-mail di ringraziamento (massimo tre paragrafi), i candidati dovrebbero includere la parte dell’intervista o la parte di una conversazione che hanno apprezzato di più e spiegare perché. Non c’è di che!”

GD: Se ci fosse un grande asporto per la Generazione Z e i millennial più giovani in cerca di occupazione in questo momento, quale sarebbe dal tuo punto di vista?

MD: L’importanza della gratitudine. Abbiamo appena visto quanto velocemente la gente è passata da impiegato a senza lavoro. Vediamo anche come le piccole imprese alle grandi aziende continuano a lottare attraverso questo caos. Ogni opportunità che la Generazione Z — anche Millennials e Generazione X per quella materia — ottiene, dovrebbe essere soddisfatta con gratitudine e la comprensione che nulla è garantito.

L’altro takeaway in tutto questo è la responsabilità con i soldi. Anche se si tratta di $10 a settimana, questa nuova generazione di lavoratori ha bisogno di risparmiare per situazioni catastrofiche, disagi o disoccupazione prolungata. La quantità di stress che si salveranno non ha prezzo. La salute finanziaria ha sempre bisogno di cure urgenti.

Infine, ricorda che tutto questo è effimero. Siamo di fronte a una sfida in questo momento, ma un giorno presto saremo dietro di esso. Tieni il mento in alto e gli occhi sul premio.

Per ulteriori aiuto disoccupazione sulla scrittura curriculum, lettere di copertura, e suggerimenti intervista, check it out here!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.