Questo articolo è un orfano, come nessun altro articolo link ad esso. Si prega di introdurre link a questa pagina da articoli correlati; prova lo strumento Trova link per suggerimenti. (Giugno 2014)

Portfolio Diet è una dieta vegana terapeutica creata dal ricercatore canadese David J. Jenkins nel 2003 per abbassare il colesterolo nel sangue. Questa dieta sottolinea l’utilizzo di un portafoglio di alimenti o componenti alimentari che hanno trovato ad associare con l’abbassamento del colesterolo per migliorare questo effetto. Fibra viscosa, proteine di soia, steroli vegetali e noci sono i quattro componenti essenziali della dieta Portfolio. Questa dieta è povera di grassi saturi, ricca di fibre. Le ricerche hanno trovato ha effetto comparabile del colesterolo di sangue al trattamento della statina.

Background

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte negli Stati Uniti. Diversi fattori di rischio, come ipertensione, colesterolo alto, sovrappeso o obesi, fumo, sono stati identificati per promuovere le malattie cardiovascolari. American Heart Association (AHA) e American College of Cardiology (ACC) hanno suggerito la gestione dello stile di vita per controllare i fattori di rischio al fine di ridurre il rischio cardiovascolare. Una delle strategie sta riducendo l’assunzione di grassi saturi nella dieta per ridurre la lipoproteina a bassa densità del sangue (LDL) che è considerata come colesterolo “cattivo” nel sangue. Se la gestione della dieta e dello stile di vita è inefficace, verranno utilizzati farmaci come la statina in combinazione per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Proteine di soia, noci, fibre viscose e steroli vegetali sono stati trovati per avere un effetto di abbassamento del colesterolo. Uniti. Food and Drug Administration ha approvato l’indicazione sulla salute per questi alimenti. David Jenkins crede che includere tutti questi alimenti nella dieta sia in grado di ottenere risultati migliori per abbassare il colesterolo.

Dieta

La dieta tipica del portafoglio comprende circa 50 grammi di noci, come noci, arachidi, mandorle, 2 grammi di steroli vegetali, 10-25 grammi di fibre viscose, provenienti da avena, barleys, psyllium e 50 grammi di proteine di soia al giorno.

Studi

Il primo studio di Portfolio diet è stato condotto nel 2002. Lo studio ha confrontato l’effetto dell’effetto di abbassamento del colesterolo utilizzando la dieta portfolio rispetto alla Lovastatina. Questo è uno studio di controllo randomizzato. 46 individui sani con alti livelli di colesterolo nel sangue sono stati assegnati in modo casuale in uno dei tre gruppi di studio: 1. Dieta a basso contenuto di grassi saturi (gruppo di controllo) 2. Stessa dieta di 1 più statina 3. Una dieta ricca di steroli vegetali, proteine di soia, fibre viscose, mandorle (portafoglio dietetico) per un mese. Il livello di LDL è stato ridotto significativamente sia nel gruppo statinico che nel gruppo dietetico. Non vi è alcuna differenza significativa nell’efficacia tra questi due gruppi. Ha concluso che il portafoglio di dieta ha un effetto di abbassamento del colesterolo paragonabile al trattamento con statine.

Il secondo studio si è verificato tra il 2007 e il 2009. Ha esaminato l’effetto dell’aggiunta di acidi grassi monoinsaturi al portafoglio dietetico di alimenti che abbassano il colesterolo nell’iperlipidemia. 24 femmine iperlipidemiche hanno seguito una dieta a basso contenuto di grassi saturi per un mese, quindi sono state collocate casualmente in un portafoglio dietetico a basso o alto contenuto di grassi monoinsaturi per un altro mese. Hanno scoperto che i pazienti che consumavano il portafoglio dietetico ad alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi avevano un livello inferiore di LDL e un livello più elevato di lipoproteine ad alta densità (HDL). I pazienti che hanno consumato il portafoglio dietetico a basso contenuto di grassi monoinsaturi non hanno avuto cambiamenti nel livello di HDL. Ha concluso che l’utilizzo di un portafoglio dietetico ad alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi è in grado di ridurre ulteriormente il rischio cardiovascolare aumentando.

Il terzo studio è stato uno studio di progettazione parallela su 351 pazienti iperlipidemici in tutto il Canada tra il 2007 e il 2009 a 1-3 trattamenti della durata di 6 mesi. I pazienti hanno ricevuto consigli dietetici su una dieta a basso contenuto di grassi saturi o su un portafoglio dietetico comprendente proteine di soia, noci, fibre viscose e steroli vegetali. Il gruppo di portafoglio dietetico di routine ha ricevuto 2 visite cliniche e il gruppo di portafoglio dietetico intenso ha ricevuto 7 visite cliniche in 6 mesi. Hanno trovato LDL in due gruppi di portafoglio dietetici erano significativamente più bassi rispetto al gruppo di controllo (dieta a basso contenuto di grassi saturi) e non vi è alcuna differenza tra il gruppo di portafoglio dietetico regolare e il gruppo intenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.