Le case in astrologia ci parlano di aree della vita segnate da una certa attività; ciascuna delle case rappresenta un campo di vita. C’erano dodici campi, corrispondenti a dodici segni zodiacali.

Le case potevano essere angolari, succedenti e cadenti, associate rispettivamente a segni cardinali, fissi e mutabili. Potremmo anche dividerle per quattro elementi, come case di Fuoco, Terra, Aria e Acqua.

Quando abbiamo molti pianeti in una casa, significa che l’area di vita rappresentata da quella casa sarà dinamica; eventi importanti avrebbero avuto luogo in esso. La nostra esperienza di vita, in ambiti specifici, sarà forte e significativa.

Le case vuote saranno dinamiche in un altro modo; per scoprire come, dobbiamo cercare il sovrano della casa.

I pianeti all’interno delle case potrebbero formare vari aspetti e decidere sulla nostra esperienza individuale di una particolare parte della vita.

Un estratto da un tema natale, un pianeta in casa, non ci dà un’immagine completa, ma è un prezioso pezzo di info0rmation che dovrebbe essere attentamente analizzato. Detto questo, vediamo in Plutone nella Prima Casa.

Prima Casa in astrologia

La Prima Casa rappresenta i nostri inizi, in termini di nostre predisposizioni, date dalla nascita.

Questa è la casa della vita, la casa della personalità e dell’identità. Questo campo parla di convinzioni individuali, atteggiamenti, opinioni, posizioni e tendenze; l’atteggiamento generale nei confronti del mondo e della vita così com’era.

La prima Casa riguarda la propria reputazione e auto-cognizione, anche l’aspetto fisico del nativo.

Questa casa è molto sul modo in cui vorremmo presentarci agli altri, sulla nostra forza del carattere, fiducia in se stessi e integrità di sé. Bene, questa casa è analogo al potente e molto semplice Ariete.

La Prima Casa è una casa angolare e una casa dell’elemento Fuoco, il che significa che era associata al segno cardinale e, quindi, alle qualità cardinali e all’identità.

La Prima Casa rappresenta le circostanze della nostra nascita e i nostri potenziali innati individuali. Definisce il nostro comportamento, i nostri modi e comportamenti, il modo in cui ci presentiamo agli altri. Questa è la casa dei nostri tratti di personalità di base, temperamento e caratteristiche.

Anche le abitudini e la vitalità hanno a che fare con questo campo. Interpretando la prima casa, potremmo conoscere le proprie predisposizioni per la longevità.

Un’attenta ispezione della Prima casa è di grande importanza per comprendere il resto dell’oroscopo.

Il numero di pianeti nel primo campo, e gli aspetti che formano, direbbero molto sull’individuo e ci aiuteranno a capire la sua esperienza di altre case, altre aree della vita. Le persone con molti pianeti nella prima casa tendono ad essere molto auto-focalizzati.

In che modo questo autocentrismo si manifesterà, dipende dai pianeti e dagli aspetti. Queste persone potrebbero essere leader sorprendenti, figure ispiratrici, personalità coraggiose e nobili, appassionati e iniziatori, persone di fascino e carisma irresistibili.

Potrebbero essere motivatori sorprendenti, essendo molto sicuri di sé, ottimisti e audaci. Queste persone sembrano avere un flusso di energia inarrestabile.

Naturalmente, le cose potrebbero manifestarsi il contrario. Potrebbero essere troppo orgogliosi, troppo autorevoli, egoisti e altro.

D’altra parte, le persone senza un’enfasi su questo campo potrebbero essere insicure e fragili, ma potrebbero anche essere persone altruiste e personalità umanitarie e disinteressate.

Tutto dipende da un caso particolare. Vedremo cosa potrebbe fare l’enigmatico Plutone nel primo campo.

Plutone nella mitologia

Plutone era il dio degli inferi nella mitologia romana, la controparte dell’Ade greco. Ade era anche il nome dato al regno stesso dei morti su cui il dio aveva il dominio.

Sebbene Plutone e Ade fossero di carattere diverso, sono la stessa figura e condividono due miti dominanti. Nella cosmogonia greca, Ade ottenne il potere sugli inferi, dopo che Zeus, suo fratello, aveva rovesciato il loro padre, il Titano Crono.

Nella versione romana, Zeus era Giove, Crono era Saturno. Saturno divorò i suoi figli, perché aveva paura che lo avrebbero abbattuto, cosa che alla fine accadde.

Dopo la sua caduta, i tre fratelli condividevano il dominio sul mondo; Giove, Nettuno (Poseidone nella mitologia greca) e Plutone.

Il nome Plutone, Plouton, si trova in varie fonti. La mitologia romana ha Plutone come figlio di Saturno e Ops.

Sebbene non ricostruiremmo la complessa teologia degli dei greci e romani, diciamo solo che Plutone e Ade condividevano il ruolo di re degli inferi.

Plutone era associato non solo ai morti e agli inferi cupi, ma anche all’abbondanza e alla ricchezza. Si diceva che governasse le profondità della terra, quelle necessarie per un raccolto ricco, buono e abbondante.

Inoltre, il tesoro minerale si trova sottoterra, quindi era un’altra connessione tra Plutone e il concetto di ricchezza e potere. Plutone era una divinità tranquilla e solenne, ma non fu mai considerato un dio malvagio.

Non discusse molto con altri dei, come suo fratello, il dio del mare, per esempio, o alcune altre divinità aggressive degli antichi pantheon.

Plutone era il sovrano del regno che tutti alla fine incontrano. Non c’è scampo dalla morte e, prima o poi, tutti finirebbero nel regno sotterraneo di Plutone.

Pertanto, non aveva bisogno di uscire troppo spesso dalla sua corte degli inferi e mescolarsi con altri dei. I greci, ad esempio, avevano paura e timore del loro Ade e evitavano di dire il suo nome ad alta voce.

Plutone era considerato una figura implacabile, rigorosa, anche se giusta. Era misericordioso verso le persone che conducono una vita di moralità e giustizia. Né i Greci né i Romani avrebbero effettivamente celebrato il dio della morte e costruito templi nel suo nome.

Oltre al mito su come il dio della morte arrivò a governare gli inferi, un altro era molto popolare e ampiamente conosciuto, il mito del rapimento di Persefone (noto anche come Kore e Proserpina).

Nel mito greco, Ade si innamorò della figlia di Demetra e Zeus e la rapì, facendola sua regina. C’erano più versioni e fonti di questo mito, quindi raccontiamo solo le basi.

La coppia aveva governato gli inferi, accogliendo le anime dei morti nell’aldilà.

Una divinità potente e misteriosa era il tranquillo signore degli inferi. Vediamo nella sua controparte astrologica, il lontano pianeta Plutone.

Plutone in Astrologia – Pianeti nelle case

In astrologia, consideriamo ancora Plutone un pianeta, anche se il suo status cosmico, per così dire, è stato contestato per anni. Plutone è riconosciuto come un pianeta nano, ma lo trattiamo semplicemente come uno dei pianeti astrologici.

I simboli che rappresentano Plutone condividono lo stesso messaggio; nel mondo fisico e materiale, l’Anima era portatrice dello spirito. Plutone è, con tutti i mezzi, un pianeta enigmatico.

Molti lo associano a poteri magici. Plutone rappresenta un’incredibile fonte di energia, energia che potrebbe essere utilizzata sia nel bene che nel male. Detto questo, Plutone potrebbe essere estremamente potente in senso buono, ma possiede anche un potenziale di devastazione.

Plutone è uno dei pianeti trascendentali, l’ultimo e il più distante. I pianeti trascendentali sono associati a ciò che si trova al di là del sé e del sociale.

C’erano tre gruppi principali di pianeti astrologici: personali, sociali e trascendentali. Gli ultimi tre erano trascendentali, con Plutone che era l’ultimo.

Sono anche chiamati pianeti collettivi, in quanto associati all’impersonale. Questi pianeti sono distanti e lenti, quindi influenzano intere generazioni di persone.

Alcuni dicono che, per questo motivo, la loro influenza non era così visibile nei destini individuali.

Tuttavia, se ci fossero enfasi, forti posizionamenti e aspetti, questi pianeti potrebbero svolgere un ruolo più importante. Quindi veniamo a Plutone, come un pianeta trascendentale, inteso anche come l’ottava superiore di Marte.

Marte è un pianeta potente, volatile, aggressivo, intenso, impulsivo e impulsivo. Plutone è intensamente potente, sebbene i suoi poteri siano nascosti, segreti, più sottili e misteriosi,

Per questo motivo, Plutone è associato a manipolazioni, attività criminali, terrorismo, persone pericolose in generale, maghi e stregoni e tutti i tipi di persone con potere e attività, abitudini e reputazione discutibili. Guerre, disastri, cataclismi, catastrofi e distruzioni di ogni tipo sono legati a Plutone.

Plutone parla anche di tutti i luoghi oscuri e oscuri, associati all’ultraterreno e sconosciuti, come cimiteri, tunnel, grotte e altro.

A livello psicologico, Plutone è identificato con i nostri desideri e istinti più profondi e oscuri; compresi quelli che sopprimiamo o di cui non siamo a conoscenza, o che non vorremmo nemmeno incontrare.

Plutone rappresenta desideri carnali e libido, possessività, ossessione, gelosia e invidia. Plutone riguarda il nostro lato oscuro, per così dire, e il sovrano dello Scorpione. Tuttavia, Plutone ha anche il suo lato positivo.

Plutone ha molto a che fare con le capacità psichiche e l’intuizione brillante. Plutone ha il potere di influenzare gli altri, che non deve essere in modo manipolativo, ma in modo ispiratore, molto spirituale e buono.

Plutone ha a che fare con la rigenerazione, la rinascita, il risveglio. Plutone cerca significati più profondi e ha a che fare con la trasformazione e la crescita.

Tuttavia, la manifestazione della sua energia nel natale dipende dal lato della moneta lanciata.

Plutone nella prima casa – Plutone nella prima casa

Plutone nella prima casa è un posizionamento unico. Le persone che hanno Plutone nella Prima Casa spesso possiedono una sorta di magnetismo inspiegabile. La loro aura è forte e consumante, senza che facciano alcuno sforzo per farlo.

Questi nativi lasciano sicuramente un’impressione. Brillano dalle ombre, per così dire. Il loro aspetto non deve essere speciale, in termini di abbigliamento o di bellezza incredibile o di qualsiasi tipo. Semplicemente catturano l’attenzione.

La loro presenza si fa sentire, senza che dicano una parola. Una tale aura ed energia così forte è spesso una lama a doppia faccia. Mentre le persone potrebbero essere impressionate e sentirsi speciali nella tua azienda, assetate di una parte della tua energia (che è un altro momento di lama bilaterale), alcune persone potrebbero avere paura di te.

Sentono che la tua energia è troppo forte, consuma e minaccia. La solitudine è comune amico di persone con Plutone nella prima casa.

Alcune persone vorrebbero avere un po ‘ della tua energia per se stessi; tali contatti potrebbero essere davvero estenuanti. Inoltre, succede che le persone si aspettano da te più di quanto tu possa offrire.

Spieghiamo cosa intendiamo con questo. Di solito quelli che sembrano interessanti in un modo o nell’altro dovrebbero essere, beh, abbastanza interessanti.

Se non puoi offrire abbastanza mistero che desiderano, li deludi.

Mentre alcune persone in realtà non danno una cosa su questo, quelli con Plutone nella prima Casa appaiono solo come se a loro non importasse. A loro importa. Lasciano la prima impressione, ma queste persone non sono programmate per essere le stesse fino in fondo.

Mantenere la reputazione della forte prima impressione è gravante. Le lotte interiori sono comuni nelle persone con tale posizionamento di Plutone.

Plutone in 1a Casa – Potente rinascita

Anche l’insicurezza è molto comune, oltre a una grande sensibilità. Tuttavia, è tipicamente invisibile.

Questi nativi sono molto eleganti nel nascondere i loro veri sentimenti; di solito appaiono come se nulla potesse abbatterli. Piangono e soffrono da soli.

Questo meccanismo di autodifesa e il loro atteggiamento en garde erano innati e, quindi, difficili da eliminare. Plutone, tuttavia, ha a che fare con la trasformazione e la rinascita.

Significa che è probabile che la tua vita sia segnata da diverse profonde trasformazioni, che rappresentano la crescita interiore. Più di una volta nella vita la tua identità potrebbe in senso figurato morire e rinascere di nuovo.

Naturalmente, ciò non significa che perderesti la tua persona e diventeresti qualcun altro, ma è probabile che tu cambi. Alcuni nativi ne hanno paura, quindi lottano molto di più.

Molte persone con Plutone nella Prima Casa hanno paura di essere sconfitte, respinte, diminuite in un modo o nell’altro. Sì, in realtà mancano di fiducia in se stessi, ma nessuno poteva vederlo. Se abbassassi un po ‘ la guardia e facessi vedere agli altri che sei solo un altro essere umano, le cose diventerebbero più facili.

Beh, quelli influenzati da pianeti che hanno a che fare con il potere in un modo Plutone e Marte hanno davvero non perdere.

Tuttavia, Plutone porta sempre con sé il potere della rigenerazione. La tua forza interiore sopravviverebbe a tutte le tue lotte e trasformazioni e, di fatto, crescerà più forte. Ti definisce, dal momento che hai Plutone nella casa dell’identità e della vita.

Potremmo dire che Plutone nella Prima Casa caratterizza una vita interiore turbolenta, ma è un percorso di vita di trasformazione, crescita e rinnovamento.

segnala questo annuncio

Sponsorizzato

Caricamento in corso…

Più articoli interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.