Kayleigh Donaldson | Film | 13 agosto 2020

Ora È Il Momento Migliore Per Investire In un Supporto Fisico

Questa settimana è stato rivelato che la Disney ha cessato la produzione in 4K UHD titoli in loro vasto catalogo, compreso il loro vasto numero di immobili acquistati durante l’operazione di fusione con la Fox. Per gli appassionati di cinema a conoscenza, questa notizia è stata deludente ma deprimente non sorprende. Come notato dalla fase cinematografica, questo sembrava segnalare un altro passo nella crescente mossa dell’azienda verso un futuro digitale. Non si sa se Disney sarebbe abbastanza generoso da offrire licenze ad aziende come Arrow, Shout! Fabbrica, o Criterio per le edizioni esclusive, ma data la loro storia, sembra scoraggiante improbabile. Anche se Disney in seguito ha negato questa affermazione, ha fatto ben poco per alleviare le paure di molti fan del cinema che sono consapevoli delle maree mutevoli e di ciò che significa per il mezzo nel suo complesso.

Ultimamente, ho acquistato molti più DVD e libri che mai. Mi sono impegnato in più accese guerre di offerte su eBay per i film di Pedro Almodovar fuori stampa e ho persino investito in alcune stampe sudcoreane di titoli difficili da trovare. Il mio progetto attuale è quello di trovare una copia di buona qualità di Mary Harron I Shot Andy Warhol, uno dei miei film preferiti di tutti i tempi. È un ritorno alla mia adolescenza, in cui ho comprato praticamente tutti i DVD che potevo permettermi ogni volta che andavo a fare shopping, e così ho scoperto alcuni dei miei registi preferiti, come Almodovar e David Lynch. Questo è un lato positivo dell’essere un solitario con reddito disponibile, ma ha anche iniziato a sentirsi un progetto del tutto necessario sia come scrittore di cultura pop che come amante dell’arte. Per un anno solido o giù di lì, tra quando finalmente mi sono trasferito fuori casa dei miei genitori e ho ottenuto un nuovo computer portatile senza un disco rigido, ho perso i mezzi per guardare i DVD e ho sentito la loro assenza acutamente. Affidarmi ai servizi di streaming non era la stessa cosa, come dimostra il momento in cui mi sono preparato a rannicchiarmi con un altro dei miei film preferiti, Billy Wilder Sunset Boulevard, solo per scoprire che Netflix lo aveva rimosso dalla loro piattaforma.

Penseresti che sarebbe una verità universalmente riconosciuta che non puoi fidarti dei monopoli dei media o delle entità aziendali che premiano il profitto sopra ogni altra cosa. Eppure mi trovo in mezzo a discussioni sempre più noiose con persone che insistono sul fatto che le cose non sono poi così male. Perché acquistare DVD o libri o CD/vinile quando abbiamo Netflix, Kindle e Spotify? Tutto è così accessibile ora, e ha detto che l’accesso non è mai stato più democratico, giusto? Di cosa preoccuparsi? Certo, devi continuare a pagare un canone di abbonamento mensile per il numero crescente di servizi di streaming disponibili solo per accedere a tutto ciò che vuoi, ma non è un problema, giusto? Finché la tua connessione Internet non va mai giù, il mondo è il tuo ostrica.

L’era digitale e i conglomerati che la controllano con il pugno di ferro hanno fatto un lavoro notevole nell’ingannare il pubblico facendogli credere di possedere a titolo definitivo i contenuti che trasmettono o scaricano. Questo potrebbe essere il motivo per cui siamo sorpresi di nuovo ogni volta che quel film che vogliamo trasmettere è improvvisamente non disponibile. È un sistema che fa tutto quanto in suo potere per scoraggiarti dall’investire nei vecchi modi. Mio padre ha essenzialmente smesso di acquistare copie fisiche dei videogiochi perché non sono mai sul disco in ogni caso ed è stufo di più ore di download solo per ottenere quello che ha pagato. Non solo siamo stati condizionati ad accettare i confini discutibili dei media digitali, siamo stati costretti ad accettare versioni compromesse di questo contenuto. Pensate a quanti film incredibili lasciati in streaming sono presentati nelle proporzioni sbagliate, o quante volte hai comprato un ebook solo per la sua formattazione per essere quasi illeggibile.

Il secolo scorso di Hollywood ha mostrato due cose: Non ci si può fidare conglomerati di media per consentire l’accesso gratuito o facile alle cose che possiedono, e non hanno mai dato due grida di preservare la propria storia. Disney è particolarmente famoso per il primo grazie alla sua volta interamente fabbricato di superiorità e offerte di periodo limitato. Questa pratica di rendere i loro titoli più iconici disponibili solo per un breve periodo prima di essere “messi nel caveau” per diversi anni o forse decenni ha creato questa nozione di scarsità che ha fatto correre i clienti ai negozi. Quella pratica potrebbe morire nell’era di Disney+, ma ciò aggiunge solo ulteriore illusione. Non aiuta che ci siano più di alcuni titoli Disney e opere infami che sono semplicemente non disponibili in qualsiasi forma, modo o forma, nel bene e nel male. La compagnia è anche infame nella sua restrizione delle proiezioni di repertorio del loro lavoro, qualcosa che è solo peggiorato da quando hanno acquistato Fox. Dite addio alle vostre proiezioni speciali di Halloween del Rocky Horror Picture Show. Sono già sorte domande su come Disney intende trattare la sua nuova divisione indie, Fox Searchlight, dopo che molti cinema d’essai hanno segnalato problemi nell’accesso alle stampe di A Hidden Life di Terence Malick. In questo mercato soffocante, il pubblico non vince mai. Sono tenuti a nozioni completamente false di disponibilità ed esclusività che avvantaggiano nessuno tranne i poteri aziendali con tutti i soldi.

Hollywood non ha mai dato molta cura a preservare il suo passato. La stragrande maggioranza dei film muti realizzati nel primo decennio di vita dell’industria semplicemente non esiste più, essendo stato perso nel tempo o distrutto da studi che non vedevano alcun valore in quello che era visto all’epoca come intrattenimento frivolo. L’arte conta e dovrebbe ricevere il trattamento archivistico appropriato, anche se l’industria fino ad oggi sembra del tutto indifferente a tali questioni. Nell’era digitale, quel lavoro cade sempre più sulle spalle dei fan. Stiamo entrando in un periodo in cui i media fisici non sono più una priorità per gli studi, quindi non c’è da meravigliarsi che siamo tutti nel panico per lo stato di film, musica, giochi, ecc. Se i monopoli dei media vedono solo decenni di grandezza culturale come un mezzo per fare soldi, non si preoccuperanno mai della sua conservazione. Perché preoccuparsi, per esempio, del lavoro di 1940s Fox se il “pubblico generale”, per quanto definito, non è disposto a pagare un sacco di soldi per accedervi? Potrebbe non avere importanza per loro, ma per me e molti altri, questo è un mezzo per cui vale la pena lottare.

Non si tratta solo del nostro passato; è anche un problema del nostro presente. L’industria è già sempre più disinteressata al cinema indie, con così tanti di quei titoli che vanno direttamente in streaming. Cosa succede se Netflix un giorno si spegne. Saremo semplicemente mai in grado di vedere Da 5 Bloods di nuovo? O la serie esclusiva a cui non ha dato versioni DVD?

La fine di questo sistema è un mondo in cui nessuno possiede le cose che ama. Invece, opereremo tutti su un sistema pay-per-use, che creerebbe una macchina da stampa di denaro per i cinque monopoli dei media che gestiscono praticamente tutto. Questo non è un tratto contro i media digitali, che ha certamente aperto l’accesso a molti livelli e offerto un’alternativa al modello teatrale tradizionale. Ha i suoi scopi, ma attenzione una dipendenza risoluta su tali concetti quasi eterei. Se hai i mezzi, vai a comprare la cultura pop che ami in modo da possederla a titolo definitivo. Non lasciare che dipenda dai capricci di piccoli conglomerati che operano su un sistema troppo grande per fallire che inevitabilmente si sgretolerà.

Ora, se volete scusarmi, ho bisogno di andare a combattere per alcuni DVD Bob Fosse su eBay.

Partecipare alla discussione in questo post il commento di sezione

  • Nessuno Crede Senatore Ted Cruz Pessimo-Culo Scusa per un Viaggio a Cancun
  • Will Arnett e Jimmy Kimmel Deliziosamente Trash Amico Jason Bateman su ‘Kimmel’
  • Prova la Vostra forza, Con Il Nuovo Mortal Kombat Trailer
  • Cosa Fa Servizio Pubblico Significa per Te, Ted Cruz?
  • Gwyneth Paltrow ha ottenuto COVID e ora sta spingendo le cure Goop per questo, Oh Dio Gesù no
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.