2re 20:1-7 In quei giorni Ezechia era malato fino alla morte. E il profeta Isaia, figliuolo di Amoz, venne da lui, e gli disse: Così dice l’Eterno: Metti in ordine la tua casa, perché tu morrai e non vivrai.
Poi voltò la faccia verso il muro, e pregò il Signore, dicendo: Ti prego, o SIGNORE, ricordati ora come ho camminato davanti a te nella verità e con un cuore perfetto, e ho fatto ciò che è bene agli occhi tuoi. Ed Ezechia pianse dolorosamente.
Or avvenne che, dopo che Isaia era uscito nel cortile centrale, gli fu rivolta questa parola del Signore: “Torna indietro e di’ ad Ezechia, capo del mio popolo: Così dice il Signore, Dio di Davide tuo padre: ho ascoltato la tua preghiera, ho visto le tue lacrime; ecco, io ti guarirò; il terzo giorno salirai alla casa del Signore. E aggiungerò ai tuoi giorni quindici anni; e libererò te e questa città dalle mani del re d’Assiria; e difenderò questa città per amor mio e per amor del mio servo Davide.
E Isaia disse: Prendi un pezzo di fichi. E lo presero e lo posarono sull’ebollizione, ed egli si riprese.
La parola ebraica usata per “grumo” è Strongs H1690
בבבלה
debêlâh
deb-ay-law’
Da una radice inutilizzata (simile a H2082) che probabilmente significa premere insieme; una torta di fichi pressati: – torta (grumo) di fichi.
In Isaia 38:21 si dice: Poiché Isaia aveva detto: Prendano un pezzo di fichi, e lo mettano per un plaister sull’ebollizione, ed egli guarirà.
La parola plaister (questa è l’ortografia corretta) Strong la definisce come
H4799
מרח
mârach
maw-rakh’
Una radice primitiva; correttamente da ammorbidire per sfregamento o pressione; quindi (medicinalmente) da applicare come emolliente: – lay per un plaister.
Questo è l’equivalente moderno di un impiastro.
La Bibbia non specifica quale fosse la malattia specifica di Ezechia, dice solo “bollire” che la concordanza di Strong descrive come:
H7822
שחחי shechıyn
shekh-een ‘
Da una radice inutilizzata che probabilmente significa bruciare; infiammazione, cioè un’ulcera: – bollire, pasticcio.
Dio ci ha dato queste istruzioni molto tempo fa e molte persone usano ancora oggi l’impiastro di fichi.

Istruzioni per un impiastro Fig:
Impiastri Fig sono facili da fare e utilizzare. Essi sono grandi per una serie di condizioni tra cui ascesso dei denti e delle gengive, foruncoli, pustole, verruche, vesciche, ulcere, escrescenze anomale, tessuto cicatriziale, e altro ancora.
~ Come fare un impiastro di fichi con fichi freschi ~
1 o più fichi freschi (a seconda delle dimensioni dell’area interessata)
Garza
Benda
Riscaldare delicatamente il fico per 3 minuti. Dividi il fico aperto e posizionalo sulla parte interessata. Metti la garza sopra. Fissare la benda in posizione sopra la garza. Cambia l’impiastro due volte al giorno (ogni 8 ore).
~ Come fare un impiastro di fichi con fichi secchi ~
1 o più fichi secchi
Garza
Benda
Dividere il fico aperto e immergerlo in acqua tiepida per alcuni minuti. Posizionare il fico sulla parte interessata. Mettere un sottile strato di garza sulla parte superiore. Fissare la benda in posizione sopra la garza. Cambia l’impiastro due volte al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.