Questa settimana, dal 5 all ‘ 11 novembre, ha segnato la prima settimana di consapevolezza della sindrome post-parto. Ospitato dal Dr. Jolene Brighten, lo sforzo ha cercato di aiutare le donne “a prendere decisioni informate sul controllo delle nascite—se si desidera salire, scendere o invertire/prevenire gli effetti collaterali.”

Dr. Brighten era sulla pillola per 10 anni prima che si rendesse conto del danno che stava facendo al suo sistema. I suoi stati d’animo erano inaffidabili e aveva sviluppato l’acne dalla sua prescrizione. Era già stata addestrata in biochimica nutrizionale ed era sulla strada per una laurea in medicina. Nonostante il suo medico non prendesse sul serio le sue preoccupazioni per i suoi effetti collaterali, sapeva che doveva esserci un altro modo.

Come la maggior parte delle donne, il dottor Brighten era sulla pillola per trattare i sintomi (nel suo caso, periodi molto pesanti), non come metodo di controllo delle nascite. Si è tuffata nella comprensione di come funzionano i nostri ormoni—sia naturalmente che con i farmaci-e ha sviluppato un protocollo per uscire dalla pillola e vivere una vita più sana. Le sue scoperte saranno pubblicate a gennaio nel suo prossimo libro, Beyond the Pill: A 30-Day Program to Balance Your Hormones, Reclaim Your Body, and Reverse the Dangerous Side Effects of the Birth Control Pill.

Questa settimana, ha ospitato oltre 50 ore di presentazioni online che esplorano perché la pillola fa ciò che fa al corpo delle donne e come possiamo contrastare quegli effetti collaterali. Brighten crede: “c’è una ragione per cui ti senti affaticato, esausto, irritabile e alle prese con i tuoi ormoni. C’è una causa principale di malattie autoimmuni, PMS, problemi di fertilità, nebbia cerebrale, dolore cronico e disturbi digestivi.”Trattare i sintomi non risolve il problema, e le probabilità sono che un problema irrisolto continuerà a sollevare la testa in altri modi lungo la linea, forse più dolorosamente quando una donna sta cercando di concepire.

La pillola—così come il cerotto, l’impianto, il colpo e gli IUD—funzionano manipolando gli ormoni di una donna. Soprattutto se ingerito per anni alla volta, il danno causato può essere difficile da annullare. I sintomi che hanno innescato la prescrizione possono ancora essere presenti e nuovi problemi come l’acne indotta dalla pillola ora devono essere gestiti. Alcune donne hanno una transizione facile e il loro periodo riprende entro tre mesi. Ma per gli altri, può richiedere tempo per il corpo per regolare. Tuttavia, la medicina convenzionale non sempre riconosce questo come un vero problema.

La sindrome post-parto può presentarsi in una serie di sintomi, sperimentati da quattro a sei mesi dopo aver interrotto il controllo delle nascite ormonale: mal di testa, perdita di capelli, perdita di libido, sbalzi d’umore, insonnia, depressione, infezioni croniche da lieviti e UTI, acne ed eruzioni cutanee, periodi irregolari e difficoltà a concepire. Secondo il Dr. Brighten, ” È ben documentato che il controllo delle nascite porta a esaurimenti di nutrienti, sintomi dell’umore e effetti collaterali più spaventosi come cancro, coaguli di sangue, ictus e attacchi di cuore. E le donne di tutto il mondo si sono lamentate dei sintomi della sindrome post-parto dall’introduzione del controllo delle nascite ormonale.”

È un peccato che la lotta per uscire dalla pillola sia stata trascurata per tutto il tempo che ha. Trading sintomi per gli effetti collaterali non è una soluzione vincente.

Per fortuna, mentre sempre più donne si allontanano dalla pillola, le loro preoccupazioni vengono prese più seriamente e più risorse stanno diventando disponibili in femtech e oltre. La sindrome post-parto può essere trattata con una combinazione di buona alimentazione (ripristinando i nutrienti chiave che il corpo ha perso durante l’assunzione della pillola), miglioramento dei modelli di sonno, integrazione, riduzione dello stress e particolare attenzione all’intestino e al fegato. Per coloro che hanno guardato alla pillola per la contraccezione, ci sono un sacco di più naturale, più sano, opzioni basate sull’evidenza per monitorare la fertilità, così come la vostra salute generale. Tracciare il tuo ciclo può assumere una varietà di forme, ma tutti i moderni metodi di creazione di grafici hanno una cosa in comune: nessun effetto collaterale dannoso e un più sano, più forte.

La strada per una vita più sana, più felice, equilibrata dagli ormoni non è più una donna che deve camminare da sola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.