Cosa fai quando uno dei tuoi dipendenti è costantemente incasinato? Quale dovrebbe essere la tua risposta a quella battuta fuori colore? Quali sono le opzioni per affrontare le scarse prestazioni di quel dipendente?

Sul posto di lavoro, i problemi più comuni dei dipendenti derivano da incompetenza o cattiva condotta. La buona notizia è che nessuno di questi è probabilmente intenzionale! Ma quali sono le tue opzioni per disciplinare in modo equo ed efficace il dipendente incriminato e porre rimedio alla situazione?

La disciplina punitiva è inaccettabile

Mentre i datori di lavoro hanno un ragionevole diritto di gestire il proprio posto di lavoro, la disciplina non dovrebbe mai essere punitiva. Cioè, non dovresti punire un dipendente per la sua trasgressione o incompetenza. Non dovresti togliere privilegi o incentivi, richiedere a un dipendente di lavorare ore extra o turni sfavorevoli. Non è possibile ridurre la loro retribuzione o le ore di lavoro. Non puoi trattenere la paga o umiliare il dipendente. L’assunzione di una qualsiasi di queste azioni può comportare un licenziamento costruttivo.

Invece, la disciplina sul posto di lavoro dovrebbe essere correttiva e progressiva.

Disciplina correttiva

La maggior parte dei dipendenti vuole fare bene dai loro datori di lavoro. Vogliono soddisfare le aspettative della loro posizione ed eccellere nel loro lavoro. È improbabile che un dipendente stia incasinando o comportandosi male di proposito.

In molti casi, l’incapacità di un dipendente di soddisfare le aspettative deriva dalla semplice ignoranza o incompetenza. Questo potrebbe non sembrare incoraggiante a prima vista. Tuttavia, sia l’ignoranza che l’incompetenza possono spesso essere facilmente rimediate chiarendo le aspettative di prestazioni e comportamenti. Il problema potrebbe essere semplice come il dipendente non sapendo come utilizzare un programma o di essere a conoscenza di una procedura.

Quando si corregge il comportamento o le prestazioni di un dipendente, la comunicazione è fondamentale. È necessario chiarire le aspettative, offrire una chiara direzione, formazione e supporto per il miglioramento per aiutarli a soddisfare con fiducia queste aspettative e dare loro una giusta possibilità di migliorare le loro abilità o comportamenti.

In breve, dì al tuo dipendente cosa è sbagliato, cosa è previsto e come può essere corretto.

Progressive Discipline

Progressive discipline dà il vostro dipendente la possibilità di migliorare. Nel caso in cui un dipendente non sia a conoscenza delle aspettative o non sia in grado di soddisfarle, la disciplina progressiva offre loro l’opportunità di mantenere il proprio lavoro, migliorare in modo produttivo e mantenere in funzione l’organizzazione.

Il cambiamento non avverrà necessariamente durante la notte. Può richiedere tempo per imparare nuove abilità o comportamenti. Si dovrebbe quindi anche descrivere una tempistica ragionevole e la scadenza per i miglioramenti.

La disciplina progressiva di solito inizia con un avvertimento verbale, progredisce fino a un avvertimento scritto, poi una sospensione e infine, come ultima risorsa, la cessazione. Fin dall’inizio, dovresti spiegare le conseguenze di un mancato miglioramento da parte del dipendente.

Documentazione, politiche e procedure

Un componente chiave per implementare qualsiasi gestione progressiva delle prestazioni sul posto di lavoro è quello di documentare il processo. Si dovrebbe tenere un registro scritto dettagliato di eventuali riunioni, avvisi, sessioni di formazione o recensioni delle prestazioni. Si dovrebbe iniziare registrando il comportamento scorretto o scarso rendimento non appena inizia in modo che si può chiaramente indicare la frequenza e la gravità delle infrazioni. Dettagliare le tue revisioni delle prestazioni ti renderà più facile vedere i progressi del tuo dipendente (o la sua mancanza) e proteggerti dalle accuse di discriminazioni avendo prove chiare per giustificare le tue azioni.

È inoltre necessario disporre di politiche e procedure chiare che stabiliscano le aspettative di prestazioni e comportamenti. Queste politiche e procedure dovrebbero anche spiegare il processo per la disciplina progressiva e le revisioni delle prestazioni. Dovrebbero dettagliare i processi e i risultati disciplinari. In questo modo, i tuoi dipendenti sapranno fin dall’inizio cosa ci si aspetta da loro e come verranno affrontate le loro prestazioni qualora non fossero conformi agli standard sul posto di lavoro.

Le politiche e le procedure tengono tutti responsabili. Assicurano a tutti i dipendenti che tu sei le tue aspettative e confermano il tuo trattamento equo e coerente nell’affrontare eventuali problemi che dovessero sorgere.

KCY at LAW Può aiutare

La disciplina correttiva e progressiva sono modi pratici per risolvere i problemi sul posto di lavoro dei dipendenti. Non si vuole buttare il bambino con l’acqua sporca per così dire. Può essere costoso licenziare un dipendente e sollecitare, assumere, formare e integrare qualcuno di nuovo. KCY at LAW può aiutarti a progettare politiche di gestione delle prestazioni effettuate per il tuo posto di lavoro e consultarti sulla tua strategia di disciplina sul posto di lavoro. Per prenotare la tua consulenza, chiama 905-639-0999.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.