Reggie Littlejohn, Fondatrice e Presidente di Diritti delle donne senza frontiere

Reggie Littlejohn in una conferenza stampa di Capitol Hill, con 200.000 firme su petizioni per porre fine all’aborto forzato e al gendercide in Cina.

Reggie Littlejohn è fondatore e presidente di Diritti delle donne senza frontiere, una coalizione internazionale per esporre e opporsi all’aborto forzato, al gendercide e alla schiavitù sessuale in Cina. Reggie ha anche guidato lo sforzo internazionale per liberare l’attivista cieco Chen Guangcheng, arrivato negli Stati Uniti il 19 maggio 2012. Lei e Chen Guangcheng apparvero insieme in una trasmissione di Voice of America il 31 gennaio 2013.

Diritti delle donne senza frontiere cerca di formare una coalizione sinistra-destra, diritti umani e umanitari per porre fine all’aborto forzato e al gendercide. Sia le sedi pro-life che pro-choice hanno abbracciato questo messaggio. Reggie ha ricevuto il National Pro-Life Recognition Award al 40 marzo per la vita a Washington, DC il 25 gennaio 2013. È stata anche l’oratrice principale per la 2013 March for Life Canada a Ottawa, e per il 2013 National Right to Life Convention a Dallas.

Reggie con l’attivista cieco Chen Guangcheng in Washington, DC

Una fama internazionale, esperto di Cina la Politica del Figlio unico, Reggie ha testimoniato sei volte al Congresso degli Stati Uniti, tre volte al Parlamento Europeo, ha presentato presso gli Inglesi, Irlandesi e Canadesi Parlamenti così. Il suo primo discorso al Parlamento europeo ha ridefinito il dibattito sulla politica cinese del figlio unico, rivelando che si tratta di una violenza sistematica e sponsorizzata dallo Stato contro le donne. Questo indirizzo è stato incluso come capitolo nel libro, Human Rights in China After the Olympic Games, (Human Rights Without Frontiers, 2009), disponibile su Amazon.com.

Reggie ha informato i funzionari della Casa Bianca, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, le Nazioni Unite e il Vaticano. Lei è un ospite frequente su programmi radiofonici e televisivi, tra cui CNN, C-SPAN e la BBC, e ha pubblicato diversi rapporti innovativi che sono inclusi nel Record del Congresso.

Reggie è ben visibile in “It’s a Girl”, l’autorevole film documentario sul gendercide in Cina e India. Ha presentato il film in anteprima al Parlamento europeo e britannico nel novembre 2012 e al Capitol Hill Visitors Center Auditorium di Washington, DC nell’aprile 2013. Ha proiettato il film tre volte alla Conferenza delle Nazioni Unite sulla condizione delle donne nel marzo 2013.

Reggie Littlejohn testimonia all’audizione di emergenza del Congresso su Chen Guangcheng del 3 maggio 2012, davanti alla Commissione esecutiva del Congresso sulla Cina.

Un oratore dinamico, Reggie ha parlato alle scuole di legge di Harvard e Stanford, alle università Johns Hopkins e George Washington, alla Heritage Foundation, al Family Research Institute, all’Institute for Cultural Diplomacy e alla commemorazione delle vittime del comunismo.

Reggie è apparso tredici volte su Voice of America, la trasmissione ufficiale degli Stati Uniti in Cina, Taiwan e Hong Kong. WRWF ha l’unico sito web cinese al mondo dedicato a esporre la brutale verità sull’aborto forzato in Cina.

Laureato alla Yale Law School, Reggie ha rappresentato i rifugiati cinesi nei loro casi di asilo politico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.