Una volta Emily Tharp, conosciuta come @herphilly su Instagram, ha visto più immagini di persone che le assomigliavano, è diventata molto più a suo agio nella sua pelle.

Di Mary Clare Fischer·3/9/2019, 8: 00 a. m.

Ricevi consigli per il benessere, le tendenze di allenamento, un’alimentazione sana e altro ancora direttamente nella tua casella di posta con la nostra newsletter Be Well.

lifestyle blogger

Emily Tharp, una blogger di lifestyle che va da @herphilly su Instagram, condivide la sua storia di accettazione del corpo con noi. / Fotografia per gentile concessione di Emily Tharp

Questa storia è stata aggiornata per il marchio specifico in cui Emily Tharp ha lavorato.

Chi sono: Emily Tharp (@herphilly)

Dove vivo: Rittenhouse

Cosa faccio: sono uno specialista di social media e marketing e un blogger di lifestyle.

***

“Sono cresciuto a Ocean City, nel New Jersey. È una città balneare, ma le persone erano decisamente magre e abbronzate per la maggior parte. Ero pallido e sempre più grande. Ho giocato sport-calcio, lacrosse-ma per qualsiasi motivo, ero solo più grande dei miei amici. Mi sono sempre sentito diverso in quel modo rispetto ad alcune delle mie amiche crescendo.

Quando sono andato al college presso l’Università del Delaware, ho iniziato a vedere che il mondo era un po ‘ più grande di Ocean City. La transizione per me di essere completamente a mio agio con me stesso non è avvenuta fino al mio primo lavoro, però. Ho iniziato la mia carriera a Charming Shoppes, a Bensalem. Era una società madre per Lane Bryant, Catherines, e si chiamava Fashion Bug all’epoca. Quindi era l’abbigliamento speciale femminile. A quel tempo, ero probabilmente una taglia 14 — sulla fascia bassa di ciò che è considerato più dimensioni.

Ho iniziato a lavorare in questa azienda, e ho fatto un sacco di cose lì. Una delle responsabilità era che dovevo lavorare con i blogger — non li chiamavamo davvero influencer all’epoca — che erano considerati più grandi. Così mi ricordo di aver visto Gabi Gregg (@gabifresh) e Kellie Brown (@itsmekellieb) e Nicolette Mason (@nicolettemason) e un sacco di ragazze dal Regno Unito, pure. Fondamentalmente i creatori di plus-size fashion blogging. Vedendo quelle foto e come carino e alla moda quelle donne erano, che in realtà ha iniziato a cambiare la mia opinione di me stesso.

Il marchio dove ho lavorato, Sonsi, ha sponsorizzato un evento annuale ogni anno chiamato Full Figured Fashion Week. Vestivamo questi blogger in diversi venditori che portavamo e lavoravamo anche con stilisti plus-size, quindi l’ho visto da tutte le angolazioni. Ho sentito per la prima volta, ‘ Santa merda, queste donne possono essere super alla moda e hanno ancora un culo e curve.”E’ stata una vera epifania per me.

Un’altra transizione è stata quando mi sono trasferito a Philly. Avevo rotto con un fidanzato a lungo termine, e stavo iniziando a fare on-line incontri. A un certo punto, stavo andando su tre date a settimana. (Non è una vita che sto guardando indietro con nostalgia.) Ricordo di sentirmi come, ‘ Oh, OK, non è che non avrai mai un fidanzato se sei una taglia 14.”Nel grande schema del mondo, non tutti sembrano Ocean City, New Jersey.

La prima area di abbigliamento in cui ho davvero iniziato ad amarmi sono stati i costumi da bagno. Penso che si tratti solo di trovare quelli che sono stati costruiti per qualcuno che assomigliava a me invece di cercare di adattarsi, ad esempio, a PacSun. In precedenza avevo avuto quelli che erano come paisley-print spanx. Semplicemente non assomigliavano a quello che indossavano i miei amici; c’erano un sacco di strati e picchiate di tessuto per coprire lo stomaco, e anche allora, mi sentivo come se dovessi succhiarlo ovunque. Poi ho iniziato a trovare quelli che erano rosa caldo e leopardo. Poi ho pensato: ‘Diavolo si’.”Mi hanno fatto sentire molto meglio dei pezzi di copertura che indossavo prima.

lifestyle blogger

I costumi da bagno sono uno dei capi di abbigliamento preferiti di Tharp. / Fotografia per gentile concessione di Emily Tharp

Il mio primo bikini, che ho appena indossato in spiaggia di nuovo questo fine settimana, era dalla sezione plus-size di Forever 21. Penso che siano stati uno dei primi a portare plus-size. Mi piace molto Aerie-ricevo un sacco di vestiti e costumi da bagno da loro — e ricevo un sacco di cose su Asos. Ho anche iniziato, per il mio blog, a lavorare con Lilly & Lime. Sono per tazze D e fino, quindi se si dispone di un petto più grande. Hanno top tipo reggiseno, e mi è piaciuto un sacco di loro costumi da bagno, pure.

Ogni volta che indossavo un crop top, indossavo sempre una canotta sotto di esso. Era quasi scusato, come se non volessi disturbare nessun altro perché sembro così. Anche se ho una taglia 12 e quando guardo la ricerca e tutto ciò che c’è là fuori, è una dimensione molto normale negli Stati Uniti. La prima volta che ho provato un crop top senza qualcosa sotto, mi sono sentito come se la mia vita fosse cambiata. (Ho scritto un post sul blog su di esso.) Era come, ‘ Ho un bell’aspetto in questo, ed è un crop top. Non importa che io abbia lo stomaco.”Una volta superato questo, ho sentito così tante cose diverse su me stesso cambiare.

Da allora, ho anche trovato un allenamento che amo — spin. Ho fatto anni alla Flywheel. All’inizio, ero terrorizzato di andare, come così spaventato. Ma mi piaceva che fosse al buio. Questo mi ha messo a mio agio. Poi mi sono trasferito in prima fila e sono diventato amico di tutti gli istruttori. Ci sono stati momenti in cui stavo andando tre o quattro volte a settimana. Era simile allo sport in quanto ho trovato una comunità. Ma penso anche che la ragione per cui sono stato davvero attratto da Volano era la competitività di esso e le statistiche ei numeri, così ho potuto tenere traccia e dire, ‘Questo è stato un buon allenamento’ o ‘Ho bisogno di prendersela comoda oggi.’

Alla fine era troppo per tenere il passo mentre stavo invecchiando, e alcune priorità stavano cambiando. Ora faccio yoga a Sanctuary Yoga-cerco di andare due volte al mese— e vado a Revel Ride otto volte al mese, sia attraverso ClassPass. Normalmente mi siedo sul retro ora ‘ perché ci sono solo due file lì. Ma quando ho davvero bisogno di un po ‘ di spinta, mi siedo accanto allo specchio. Mi piace guardare oltre a me stesso e vedere che sto tenendo il passo con tutti gli altri in classe e il mio corpo può fare questo. E ‘ bello ricordarmelo.

E quando Instagram ha iniziato a guadagnare popolarità, ho trovato tanta ispirazione lì. Adoro seguire altre donne curvy. Cerco di condividere immagini di loro spesso. Penso sempre a come potrebbe esserci una ragazza di 22 anni che non ha ancora visto donne che le assomigliano. Una volta che lo vedi, inizia a fare clic.

In termini di popolazione locale da seguire: mi piace molto @alesandrabev. E ‘ fantastica. Modella per molte compagnie di Philadelphia. I love @ journeytocourtney-ha perso un sacco di peso di recente, ma parla ancora di cose realistiche nell’essere sani e amare se stessi. Questa ragazza è nel ‘ burbs, Lehigh Valley, @ everythingamilyann. L’ho trovata perché stavo cercando come appaiono gli abiti di Lilly Pulitzer sulle donne curvy. Lei fa try-on tutto il tempo per dire, ‘Questo è come si adatta il mio corpo, e io sono di queste dimensioni. Ha un sacco di seguaci per questo.

Ho anche usato per indossare il trucco ogni singolo giorno. Amo ancora il trucco, ma volevo vedere come sarebbe stata la mia accettazione di me stesso se l’avessi indossata di meno. Ho iniziato a pubblicare le mie storie più senza trucco come un modo per testarlo. Il mio attuale ragazzo e ho incontrato quando mi Dm’ed dopo che mi aveva seguito e casualmente rispondendo su un paio di messaggi per un po”. Era come, ‘ Volevo dire penso che si guarda davvero bella senza trucco.”Ero come,” Oh, ci stai provando con me? E ‘ stato tipo, No, no.’Ero come,’ Cuz se si è, che sarebbe OK.’Un po’ scivolare nella storia di successo DMs. Ma penso che non indossare il trucco sicuramente legami con me essere più a mio agio con me stesso.

Il mio consiglio per le ragazze più giovani è: Se stai lottando e sei come, ‘ Oh, non posso indossare questo perché non dovrebbe essere per le donne della mia taglia,’ basta indossarlo. Esci con i tuoi amici più solidali e indossa la cosa e vedi quando il mondo non finisce, che va BENE ed è fantastico e molto normale. Una volta che sei fuori del liceo e del college, si riconosce che il mondo non gira intorno a te, e la gente non ti guarda e pensare, ‘Si può credere che lei indossa che?”Si tratta di come ti senti in quei pezzi, non di quello che provano gli altri.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.