29 gennaio 2010 • Calcio
Di Kevin Halburian

Una delle nostre principali convinzioni come squadra di calcio è che la nostra squadra punt-block può fare la differenza. Noi chiamiamo quella squadra i “100s.” Si applica la pressione su ogni scatto con un fronte di 10 uomini, ma non cerchiamo di bloccare ogni punt. Vogliamo solo che la minaccia ci sia.

L’obiettivo dei “100” rimane lo stesso: blocca ogni punt, field goal o punto extra. Vogliamo che i giocatori siano veloci e veloci. Cerchiamo linebacker e fullback per le quattro e cinque posizioni e tipi secondari per le posizioni uno, due e tre. Le nostre migliori persone di copertura sono i due.

Palla-hawking, affamati, giocatori aggressivi che vendono fuori per bloccare un calcio sono un must. Non c’è spazio per gli eroi che sono solo alla ricerca di un po ‘ di tempo di gioco.

Un errore o un grande gioco su un punt può significare la differenza tra una vittoria e una perdita. È considerato un onore e un privilegio fare i ” 100.”

5DEC06_HALBURIAN_DIA1.jpg

DIAGRAMMA 1: Questo mostra la nostra formazione contro una formazione di spread. I nostri 10 guardalinee sono impostati in posizioni a tre punti con la mano interna verso il basso e il piede interno indietro. Tutti sono ombreggiati sulle spalle esterne dei bloccanti di fronte a loro, e tutti sono totalmente concentrati sulla palla.

I primi tre passi del get-off sono i più importanti. Una volta che la palla è scattato, vogliamo loro di guidare duro con il piede posteriore e dividere i piedi del suo uomo.

Il secondo passo è nello spazio esterno. Lo chiamiamo il passo “magro”. Vogliamo che diventino perpendicolari al LOS girando i fianchi nello spazio e affrontando il centro.

Il terzo passo è la mossa “through”, con il rusher che libera il bloccante con una tecnica di nuoto e poi accelera su un percorso rettilineo verso lo scommettitore.

Ogni giorno pratichiamo i ritorni punt, passiamo attraverso cinque esercitazioni che coinvolgono tutti gli allenatori. Ognuno si concentra su un gruppo assegnato. Più occhi abbiamo su un trapano, migliore è il risultato.

Trapano a tre fasi contro una squadra punt completa

Tutti i giocatori assumono le loro posizioni.

Quando l’allenatore urla ” uno!”ogni giocatore fa il suo primo passo, dividendo i piedi della sua ombra. Su “due”, tutti i giocatori prendono il loro passo magro nel loro gap. Al “tre”, i 10 giocatori nuotano e liberano i bloccanti. Questo viene ripetuto cinque volte.

Durante tutti i passaggi, gli allenatori controllano ogni giocatore per la corretta tecnica. Attenzione: non affrettare i passi.

DIAGRAMMA 2: blocco solo contro una squadra punt completa.

5DEC06_HALBURIAN_DIA2.jpg Con ogni giocatore in una posizione corretta, il centro simula 10 scatti. A partire da L1, la squadra di blocco va a tutta velocità attraverso la linea, uno alla volta, usando la tecnica corretta e bloccando un punt calciato da un allenatore.

Se possibile, lo scommettitore/allenatore dovrebbe avere 10 palloni da calcio in modo che ogni giocatore possa avere la sensazione di un blocco. Abbiamo un manager o un altro giocatore mano l’allenatore un calcio dopo ogni blocco. Questo trapano viene ripetuto due volte, da sinistra a destra, poi da destra a sinistra.

Sottolineiamo quattro punti di coaching:

  1. Corri attraverso il punto di blocco, un metro davanti al piede del kicker. Non tuffarti. Ti fa perdere il controllo del tuo corpo.
  2. Le braccia sono incrociate ai polsi all’altezza della vita, verso l’esterno. Vedo spesso calci che avrebbero dovuto essere bloccati mancati perché le braccia del rusher erano vicino alla testa e alle spalle e la palla andava sotto.
  3. Una volta che la palla è bloccata, scoop e segnare. Non cadere sulla palla se rimane dietro il LOS. Se la palla va oltre il LOS, non toccarlo.
  4. Non affrettare il trapano. Lascia che ogni giocatore completi il blocco e il recupero prima di procedere con il giocatore successivo. Durante questa esercitazione, fai in modo che il team punt rimanga nelle loro posizioni e non blocchi.

DIAGRAMMA 3: Ls e Rs. In questo trapano, il centro simula due scatti. La squadra punt rimane di nuovo nelle sue posizioni e non blocca la squadra “100s”. Al primo scatto, da L1 a L5 vanno a tutta velocità per bloccare un punt calciato da un allenatore. Al secondo scatto, R1 attraverso R5 andare a tutta velocità per bloccare un punt calciato da un allenatore.

5DEC06_HALBURIAN_DIA3.jpg

I due punti di coaching importanti per questo trapano:

  1. Fare tutte le Ls attraversare piede calci del punter e finiscono sul lato destro del punter. Tutte le Rs devono attraversare e finire sul lato sinistro dello scommettitore.
  2. Una volta che il calcio è bloccato e recuperato, il giocatore che lo ha recuperato urla ” peel!”per avvisare i suoi compagni di squadra di girare e bloccare.

DIAGRAMMA 4: Tutto in una volta.

5DEC06_HALBURIAN_DIA4.jpg

Il centro simula uno snap e la squadra di punt rimane di nuovo nelle sue posizioni e non blocca. Sul movimento della palla, la squadra “100s” va tutto insieme con la tecnica corretta e blocca un punt calciato da un allenatore. Una volta che la palla è bloccata, vogliamo raccogliere e segnare.

DIAGRAMMA 5: Full Tilt.

5DEC06_HALBURIAN_DIA5.jpg

Blocco dal vivo da parte della squadra punt e una corsa a tutta velocità da parte dei “100s”. Ci sono cinque punti dal vivo. L’obiettivo per il trapano è bloccare tre dei cinque.

Durante tutte queste esercitazioni, il nostro scommettitore calcia verso il nostro ritornatore principale su un campo laterale. Quest’ultimo sarà fiera-prendere i primi cinque punt, e quindi simulare un ritorno con i prossimi cinque. Dopo che questi sono stati completati, alterna la cattura e il ritorno.

Chiamate di ritorno

Mostriamo un fronte di 10 uomini in ogni situazione di ritorno punt. Da quel fronte di 10 uomini, possiamo cadere in diversi schemi diversi. Se vogliamo impostare un ritorno, la nostra chiamata sarebbe ” Hold-up.”Il fronte attacca la spalla esterna della loro ombra e lo spinge al centro. Vogliamo creare una “pila” nel mezzo.

L2 e R2 ombreggiano la spalla interna dei cannonieri e li costringono a un rilascio esterno. Continuano a rimanere all’interno e costringono i cannonieri alla linea laterale.

L5 e R5 cadono e aiutano a cacciare i gunners. Il returner attacca il centro del campo dopo la cattura e poi freccette sulla linea laterale. (Vedi Figura 3).

Il secondo ritorno è chiamato ” bracket hold-up.”Per quelli, tre e quattro, è la stessa tecnica di hold-up. Attaccano la spalla esterna della loro ombra e creano una pila.

La staffa viene dal cinque e due bracketing i gunners sulla parte esterna. I cinque sono sulla spalla esterna dei gunners, e i due sono sulla spalla interna. Il loro compito è quello di bloccare il mitragliere e non lasciarlo fuori del LOS.

Il compito del returner è quello di prendere la palla ed evitare il primo placcatore, di solito il lungo snapper, e poi attaccare la linea laterale. Alcune delle migliori battaglie in pratica sono arrivate quando isoliamo la staffa e i cannonieri per vedere se i cannonieri possono scendere dalla linea e dal campo. Un sacco di orgoglio in se stessi viene fuori in quelle battaglie. (Vedi Figura 4).

Dalla formazione della staffa, abbiamo un altro blocco chiamata ” bracket-creep-block.”La staffa si applica ai cinque. Usano la stessa tecnica come in staffa hold-up. Il creep si applica ai due. Durante la cadenza, i due si mescolano lentamente verso il centro e attaccano l’angolo del LOS e vanno verso il blocco. Il blocco si applica a quelli, tre e quattro. Usano tecniche di blocco per attaccare la palla. (Vedi Figura 5).

In situazioni di short-yardage, o se pensiamo che stia arrivando un falso, la chiamata sarebbe “115.”Quelli e cinque cadono indietro (al primo suono) a circa 3 metri dal LOS. Quelli giocano da uomo a uomo con le estremità strette, mentre i cinque stanno digitando l’up-back giocando una posizione LB. I tre e quattro giocano la tecnica hold-up. (Vedi FIGURA 6).

5DEC06_HALBURIAN_DIA6.jpg
Diagramma 6

L’ultima chiamata che usiamo si chiama “twist”, un gioco a due uomini che può essere utilizzato ovunque lungo la linea. Contro una formazione spread-punt, la nostra chiamata sarebbe una torsione interna. Esempi: 154 o 143.

Contro una formazione tight-punt, la nostra chiamata sarebbe una svolta esterna. Esempi: 121 o 132. La tecnica utilizzata è la stessa per ogni chiamata.

Usiamo l’esempio di 154 twist. Il secondo numero, 5, dice ai cinque che devono attaccare le guardie invece di nuotare nel centro. Regolano leggermente il loro allineamento spostandosi sullo spazio di guardia/centro.

Il terzo numero, 4, dice ai quattro zampe che sono la svolta. Devono regolare il loro allineamento a testa in su sulle guardie e un passo indietro fuori linea di scrimmage. Sullo snap, i cinque buttano fuori le guardie e i quattro si staccano dall’anca dei cinque nello spazio di guardia/centro. I tre, i due e gli uno usano la stessa tecnica del blocco. (Vedi FIGURA 7).

5DEC06_HALBURIAN_DIA7.jpg
Diagramma 7

Kevin Halburian è l’ex coordinatore delle squadre speciali alla Colonie High School di Albany, New York.

Tag: coaching, coaching calcio, calcio, punt, squadre speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.