Interessanti tendenze si sviluppano periodicamente nel campo del diritto matrimoniale, e una di queste tendenze attuali è la crescente popolarità degli accordi postnuptial. “Postnups” sono il cugino non-così-lontano degli accordi prematrimoniali più noti, e abbiamo visto un numero crescente di coppie Pennsylvania che scelgono di entrare in un postnup.

Una delle ragioni di questo aumento riguarda le difficoltà che possono essere presentate da un accordo prematrimoniale. Con il matrimonio all’orizzonte, molti futuri sposi sono molto riluttanti a sollevare il tema di un accordo prematrimoniale / antenuptial con la loro futura sposa o sposo. Nella mia esperienza, queste discussioni sembrano essere un po ” più facile da tenere post-matrimonio, in particolare se si verificano un certo numero di anni dopo il matrimonio della coppia.

Quindi, se sono già sposati, perché le persone stipulano accordi postnuptial? Ci sono una serie di ragioni.

Uno dei motivi più comuni che una coppia cercherà un accordo postnuptial è quello di formalizzare un impegno finanziario da parte di un coniuge che ha commesso qualche forma di cattiva condotta coniugale, più comunemente una relazione extraconiugale. Ad esempio, se il marito si allontana dal matrimonio, la moglie potrebbe dire “Resterò nel matrimonio, ma ti costerà.”L’accordo antenuptial descriverà quindi la protezione finanziaria aggiuntiva che il marito si impegna a dare alla moglie.

Parte integrante di questa situazione è il concetto un po ‘ filosofico di se tali accordi servono a punire il “cattivo coniuge” o premiare il “buon coniuge” per il continuo impegno per un matrimonio che è stato inferto un duro colpo. In un caso recente in cui sono stato coinvolto, l ” accordo postnuptial è stato redatto dopo che il marito è stato catturato avere una relazione torrida. L ” unico scopo del postnup che ho redatto era quello di invalidare un accordo prematrimoniale che era stato stipulato dalle parti prima del matrimonio. Quell’accordo prematrimoniale proteggeva milioni di dollari dei beni del marito dall’equa distribuzione della moglie in caso di divorzio. Queste protezioni sono state completamente eliminate dal postnup, che ha distrutto l’accordo prematrimoniale, a seguito della relazione.

Un altro motivo per utilizzare gli accordi postnuptial è nel caso di un’azienda strettamente tenuta come un’azienda familiare. La preoccupazione riguarda il reclamo di uno dei coniugi contro la quota del coniuge proprietario in un’impresa in caso di equa distribuzione in caso di divorzio. Recentemente sono stato coinvolto nella negoziazione di un accordo postnuptial dove la “vecchia generazione”, era disposto a dare i bambini della nuova generazione primario di proprietà di un business lucrativo solo se ciascuno dei coniugi delle giovani generazioni “firmato” sul valore delle attività, il reddito generato in tal modo e relative futuri aumenti il valore del business. Nel mio caso recente, un accordo antenuptial non sarebbe stata una possibilità come due dei figli della vecchia generazione si sono sposati prima piani di successione aziendale sono stati solidificati.

Un terzo motivo comune per l’entrata in un accordo postnuptial riguarda la pianificazione immobiliare. A titolo di esempio, una coppia in un secondo matrimonio sano potrebbe benissimo entrare in un accordo postnuptial al fine di consentire loro di impegnarsi in pianificazione immobiliare in cui non potrebbero altrimenti essere autorizzati a impegnarsi. Per esempio, nel Commonwealth della Pennsylvania, un coniuge può sconfiggere concetti di pianificazione immobiliare da “prendere contro la volontà” se non sono abbastanza previste sotto documenti di pianificazione immobiliare dell’altro coniuge. In tal caso, verrà quindi redatto un accordo postnuptial per consentire ai due coniugi di impegnarsi in pratiche di pianificazione immobiliare come se non fossero sposati. Comunemente, quindi, i figli di entrambi i coniugi nati da un precedente matrimonio possono essere più pienamente integrati e beneficiare dei processi di pianificazione immobiliare.

Una nota finale :In Pennsylvania, accordi postnuptial chiaramente sono applicabili fintanto che i requisiti di legge di un accordo coniugale sono soddisfatte. Questi requisiti sono stabiliti con specificità nel codice divorzio Pennsylvania. Se volete discutere la possibilità di un accordo postnuptial relative al vostro matrimonio, gli avvocati divorzisti Bucks County e Montgomery County a Williams Family Law sono qui per aiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.